• Alphonse de Lamartine

    Alphonse de Lamartine, nato a Mâcon nel 1790, è conosciuto soprattutto per la raccolta Méditations poétiques (Meditazioni poetiche), che ebbe grande successo in Francia e grazie alla quale viene identificato come il primo poeta romantico francese. Dal 1849 pubblicò a puntate su La Presse, Les Confidences, dove per la prima volta apparve il racconto dedicato a Graziella, poi isolato e rielaborato nel 1852.
    Fu ambasciatore a Napoli nel 1820 e segretario d’ambasciata a Firenze nel 1825. Rientrato in Francia tentò la carriera politica da posizioni liberali. Salutò con favore la caduta di Carlo X nella rivoluzione di luglio del 1830, fu eletto deputato nel 1833, e nel 1848 fu membro del governo provvisorio dopo la caduta della monarchia, come ministro degli Esteri.
    Ma il rifiuto dei conservatori del nuovo Parlamento di affrontare i problemi sociali del paese, portò all’insurrezione gli operai parigini, il 24 giugno 1848. Lamartine si dimise dal governo e la rivoluzione di giugno fu soffocata nel sangue; le elezioni presidenziali del 10 dicembre videro il trionfo di Luigi Bonaparte.