• Sindiwe Magona

    Sindiwe Magona trascorre l’adolescenza e la giovinezza nelle township di Città del Capo, dove si mantiene facendo la domestica per le famiglie bianche. L’impegno politico la porterà all’esilio in Inghilterra e poi negli Stati Uniti. Dopo aver lavorato per trent’anni come bibliotecaria presso le Nazioni Unite, è ora tornata a vivere in Sud Africa dove tiene un corso di scrittura indirizzato alle donne. I suoi libri sono tradotti in diverse lingue. In italiano, oltre a Ai figli dei miei figli, sono apparsi Da madre a madre (2005), Push-Push ed altre storie (2006) e Questo è il mio corpo! (2007), tutti pubblicati dalle Edizioni Gorée. Nel 2007 ha ricevuto il Premio Grinzane Terra d’Otranto alla carriera.