fbpx
  • Associazione Palazzo D’Avalos

    Da reggia a carcere, guida a Palazzo d’Avalos

    pp. 156 Prima edizione aprile 2020
    ISBN:


    Consegna in 24/48 ore
    Spese di spedizione per l'Italia € 4,00

    Una guida storica e fotografica all’ex carcere di Procida, l’edificio più importante del nucleo di Terra Murata, il primo insediamento dell’isola. Terminato nel 1594, come residenza del cardinale Innico D’Avalos, fu Palazzo reale sotto i Borboni e poi caserma e bagno penale nel 1830 e quindi definitivamente chiuso nel 1988.

    Nella prima parte la guida ripercorre la storia dell’edificio e le trasformazioni subite, anche nella destinazione d’uso, nel corso degli anni. La seconda parte è invece un verso e proprio percorso illustrato, dell’edificio che solo di recente è stato messo in sicurezza e riaperto al pubblico, consentendo le visite guidate.

    Realizzato dalle guide dell’Associazione Palazzo D’Avalos, il libro ha un importante apparato iconografico con illustrazioni, fotografie contemporanee e quelle storiche dell’Istituto Luce di Cinecittà.

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Associazione Palazzo D’Avalos

    L’Associazione Palazzo D’Avalos nasce dalla sinergia tra i membri di tre diverse associazioni locali per gestire al meglio il servizio di accompagnamento turistico nella struttura di Palazzo D’Avalos, ex carcere di Procida. Oltre al servizio offerto, l’associazione ha organizzato all’interno del Palazzo diversi eventi, tra cui 'Silenzio! Parla Palazzo D’Avalos’, una visita guidata teatralizzata con i personaggi storici delle diverse epoche storiche del Palazzo, e Un’alba a Palazzo, una visita speciale della struttura all’alba con colazione tra le mura. Alla stesura del testo hanno collaborato: Luigi Primario, Loredana Papandrea, Maria Rosaria Trigilio, Raffaella Albero, Carla Vitiello, Erica Lubrano, Rossella Florentino, Vincenzo Giacca, Serena Ambrosino.



Potrebbero interessarti anche: