• Arthur Miller

    Gli spostati

    Possiamo solo vedere le cose com’erano e mai come sono.

    pp. 160 Prima edizione marzo 2021

    Traduzione dall'inglese Nicola Manuppelli
    In copertina © Elliot Erwitt/Magnum photos/Contrasto

    ISBN:


    Consegna in 24/48 ore
    Spese di spedizione per l'Italia € 4,00

    Uscito nel 1961 per la regia di John Huston, Gli spostati non tardò a diventare un classico del cinema americano. Racconta di una giovane donna da poco divorziata – un personaggio che Arthur Miller scrisse appositamente per Marilyn Monroe – che si innamora di un cowboy del Nevada (Clark Gable nella sua ultima interpretazione) e si lascia affascinare dal mondo di quest’uomo più grande di lei, tra alcol, rodei e risse nei bar, sconvolgendogli a sua volta la vita, fino a una memorabile e drammatica scena finale. Il grande conflitto natura-uomo, ribellione-sicurezza, familiarità-estraneità della letteratura americana è qui espresso al suo massimo livello.
    Per il film Miller non aveva scritto una sceneggiatura ma un vero e proprio racconto, apparso per la prima volta nell’ottobre del 1957 sulla rivista Esquire. The Misfits era una storia già concepita per il grande schermo – ogni dettaglio è un suggerimento per l’occhio del regista o la mimica degli attori – ma pensata anche per un lettore: un lettore amante degli spazi infiniti e degli amori burrascosi.
    Questa edizione riporta in libreria Gli spostati a sessant’anni esatti dal film e dalla prima pubblicazione del libro in Italia, e lo fa con una nuova traduzione che, in un gioco di rimandi tra letteratura e cinema, riproduce nei dialoghi le battute della versione italiana del film.
     
     
     

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Arthur Miller

    Arthur Miller (1915-2005) è stato uno dei maggiori autori di teatro e sceneggiatori del secolo scorso. Tra le sue opere più note si ricordano Erano tutti miei figli (1947), Morte di un commesso viaggiatore (1949) e Il crogiuolo (1953). Fu sposato con Marilyn Monroe dal 1956 al 1961.