• James Hepburn

    Il complotto

    La controinchiesta segreta dei Kennedy sull'omicidio di JFK

    pp. 272

    4,2414,00

    A cura di Stefania Limiti
    Postfazione di Paolo Cucchiarelli
    Con un'intervista di Stefania Limiti a William Turner

    Prima edizione gennaio 2012
    Prima edizione tascabile settembre 2015

    Formato
    ISBN
    Prezzo
    16,50 14,00
    Acquista
    4,99 4,24
    Acquista
    9,90 8,42
    Acquista

    L’assassinio di John Fitzgerald Kennedy ha avuto fin dagli anni Sessanta una troppo facile verità ufficiale, quella stabilita dalla commissione Warren, che identificò in Lee Harvey Oswald l’unico responsabile. Ma la dinamica della sparatoria, le lacune nelle indagini, i poteri coinvolti, spinsero i Kennedy a cercare un’altra verità. Per questo vollero una loro controinchiesta che, incredibilmente, fu sostenuta dal generale De Gaulle e dai servizi segreti sovietici: ne nacque un dossier in forma di libro, intitolato The Plot, da cui emergeva, con nomi e cognomi, il quadro di una cospirazione ai danni del presidente americano.
    Pubblicato nel 1968 da una casa editrice presto scomparsa con sede in Liechtenstein, il libro uscì nello stesso anno anche in Italia su richiesta di un misterioso committente. Poche copie che sfuggirono ai più ma non al giornalista Saverio Tutino, il quale arrivò a ipotizzare che la pubblicazione fosse avvenuta per scelta di Gianni Agnelli.
    Questa edizione, a cura di Stefania Limiti, ripropone l’inchiesta segreta dei Kennedy con una dettagliata introduzione e un’intervista inedita a uno dei protagonisti della vicenda, William Turner, l’investigatore che lavorò con Jim Garrison, il giudice immortalato da Oliver Stone in JFK. Nella postfazione Paolo Cucchiarelli mette a confronto la vicenda Kennedy con una tragedia italiana: la strage di piazza Fontana.

  • James Hepburn

    James Hepburn è lo pseudonimo scelto per pubblicare nel 1968 la controinchiesta della famiglia Kennedy sui fatti di Dallas.