• Marisa Fenoglio

    Il ritorno impossibile

    pp. 176

    5,9412,75

    Prima edizione maggio 2012

    Formato
    ISBN
    Prezzo
    15,00 12,75
    Acquista
    6,99 5,94
    Acquista

    Una casa di vacanze costruita sulle natie Langhe è il fulcro attorno al quale ruotano i tentativi di rimpatrio di Marisa Fenoglio e della sua famiglia, intesi come possibilità di tornare a fare, sia pur saltuariamente, gli italiani. Queste ‘belle speranze’, alimentate dalle visite di amici italiani ritrovati e da ospiti tedeschi entusiasti, da un rinverdire di ricordi di giovinezza – la macelleria dei genitori a fianco del Duomo di Alba, la difficile via alla scrittura del fratello Beppe in una famiglia impreparata –, devono però convivere con una vita quotidiana tedesca ricca di abitudini e di legami da lungo tempo acquisiti, e forte di un radicamento profondo dovuto a figli e nipoti che vivono in Germania. È l’eterno andare e tornare di chi è espatriato, il conflitto, il confronto continuo tra le due realtà, quel filtrare la propria attraverso quella di chi è rimasto in patria.
    Con il dono di una rara lingua italiana, nobile e tersa, Marisa Fenoglio fronteggia una volta di più e con sempre maggiore esperienza i temi dell’identità e dell’appartenenza, di un’esistenza divisa tra due mondi, due lingue e due culture, dando vita a un memoir poetico e commovente, percorso da dilemmi oggi più che mai attuali.

  • Marisa Fenoglio

    Marisa Fenoglio, originaria di Alba, vive dal 1957 in Germania, dove si è stabilita la sua famiglia. Con Il ritorno impossibile prosegue il racconto della sua storia di espatriata avviato con Casa Fenoglio (Sellerio 1995) e Vivere altrove (Sellerio 1997). Ha pubblicato anche Mai senza una donna (Sellerio 2002) e Viaggio privato (Araba Fenice 2004).