• Irene Di Caccamo

    L’amore imperfetto

    pp. 160

    4,2412,75

    Prima edizione settembre 2011

    Vincitore XXVIII Premio Rapallo-Carige Opera Prima 2012

    Formato
    ISBN
    Prezzo
    4,99 4,24
    Acquista
    15,00 12,75
    Acquista

    Un uomo esce di casa per non ritornare più. Un’altra donna lo aspetta. Quell’uomo muore per un incidente quella stessa mattina e la sua giovane moglie scopre di aspettare un figlio. Che cosa succede nella testa di Gioia, che di professione è medico anestesista, stretta tra un doloroso doppio addio e una sorpresa che non sa bene come maneggiare? In modo confuso, passo dopo passo, non le resta che riprendersi a piccoli bocconi di una vita andata in pezzi. Risillabarla dall’inizio anche se i sentimenti sono raggelati e quello che è possibile fare è solo una lunga e lenta sequenza di gesti e di parole che conducono avanti ma che non scaldano il cuore. Ci vorrà la paziente vicinanza di una donna straniera, che si farà carico di ricostruire in silenzio un’affettività cancellata. Perché neppure la maternità per Gioia rappresenterà un possibile riscatto, per il figlio proverà solo un amore imperfetto incapace di tutti i gesti necessari. Non si diventa madre, in fondo, solo perché si mette al mondo un figlio.
    Sarà allora l’amicizia e la solidarietà con quella donna straniera fatta di cose di sguardi di tante frasi non dette, sarà il farsi madre di quella donna che viene da un altro paese per il tempo necessario a riportare in vita il battito vitale, a rendere possibile ricominciare con una nuova grammatica delle emozioni.
    Un romanzo sincero e forte nella sua onestà di sguardo. Raro nel tenere implacabilmente il filo di una narrazione rastremata sulla soglia di un dolore sordo e senza nome.

  • Irene Di Caccamo

    Irene Di Caccamo (1967) vive e lavora a Roma. Di professione fa la doppiatrice e la dialoghista. Questo è il suo primo romanzo.