fbpx
  • Gianna Sarra

    La sindrome di Eloisa

    Da Ovidio a Henry Miller, da Emily Dickinson a Simone de Beauvoir: le lettere d'amore di scrittrici e scrittori

    pp. 160

    Prefazione di Renato Minore

    Prima edizione novembre 2003
    ISBN:


    Consegna in 24/48 ore
    Spese di spedizione per l'Italia € 4,00

    Un foglio di carta, il pennino che stridendo lascia una traccia scura, la candela che si consuma. La scrittura epistolare è una passione (e un’ossessione) da quando l’uomo ha inventato l’alfabeto. Un’ossessione di cui le lettere d’amore sono il cuore e il motore: Sibilla Aleramo ne scriveva di lunghe fino a 150 pagine, l’epistolario di Voltaire ne conta più di 20.000, quello di Proust comprende addirittura 19 volumi.
    La sindrome di Eloisa non è un saggio o un’antologia ma il racconto di questo genere letterario che si dipana nel tempo attraverso una mole impressionante di documenti, citazioni, aneddoti e brani delle più suggestive lettere d’amore.
    Da san Paolo a Freud, da Orazio a Byron, da Pasternak ad Anaïs Nin, Kafka, Pessoa, Virginia Woolf, fino a Moravia, Saba e Pasolini: uno sterminato corteo scrivente passa attraverso la lente d’ingrandimento di Gianna Sarra, colto in un momento intimo e spietatamente rivelatore di grandi passioni come di vertiginose bassezze: la scrittura epistolare.

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Gianna Sarra

    Gianna Sarra è stata allieva di Giacomo Debenedetti, ha insegnato lettere nei licei, scritto di cronaca culturale e critica letteraria per diverse testate, collaborato con varie case editrici. È autrice di tre raccolte di poesie, Bianco su nero (1988), Lo specchio la pietra il pettine (1992) e Mostro celeste (1994).