• Michel Peissel

    L’ultimo orizzonte

    pp. 240

    13,60

    Traduzione di Gaia Panfili

    Prima edizione maggio 2007

    Formato
    ISBN
    Prezzo
    16,00 13,60
    Acquista

    Da Lhasa a Gertse costeggiando la catena dell&rsquo Himalaya e poi verso nord lungo le montagne del Kunlun e oltre la Piana delle antilopi in un corridoio inesplorato a più di cinquemila metri di altezza sull&rsquo immenso altopiano tibetano. Un mondo di bellezza e di libertà . Un universo che resiste inviolato dalla notte dei tempi.
    Esploratore nell&rsquo anima Michel Peissel ha percorso in lungo e in largo il Tibet alla ricerca di regni sconosciuti. Ma per la spedizione raccontata in questo libro osò ancora di più : la traversata totale duemilacinquecento chilometri del Changtang nordoccidentale.
    L&rsquo ultimo orizzonte è l&rsquo appassionante racconto di un&rsquo impresa senza precedenti in cui i paesaggi sublimi e il senso dell&rsquo assoluto convivono con le asprezze del clima e con le difficoltà della marcia. Ma anche un percorso a ritroso nel tempo sulle tracce dei cacciatori nomadi sengo gli ultimi tibetani a vivere isolati in assoluta armonia con la natura. Un viaggio alla scoperta di una fauna ricchissima dal raro e feroce grizzly tibetano agli ultimi grandi branchi di yak selvatici al chiru l&rsquo antilope dal cui manto si ricava il prezioso shahtoosh la &lsquo lana dei re&rsquo e che su questi remoti altipiani sopravvive alla feroce caccia dei bracconieri.

  • Michel Peissel

    Viaggiatore, etnologo, scrittore, Michel Peissel (1937-2011) è stato uno degli ultimi veri esploratori del nostro tempo e uno dei massimi conoscitori del Tibet. Nel corso delle sue numerose spedizioni ha scoperto le sorgenti del fiume Mekong ed è stato il primo viaggiatore occidentale a percorrere i piccoli regni tibetani di Mustang e Zanskar. Sui suoi viaggi ha scritto diciannove libri pubblicati in tutto il mondo in sedici lingue e in centoquindici edizioni.