• Gabriele Musante

    Moitessier

    La lunga rotta di un uomo libero

    pp. 160 Prima edizione luglio 2021
    ISBN:


    Consegna in 24/48 ore
    Spese di spedizione per l'Italia € 4,00

    Bernard Moitessier nasce in Indocina, l’attuale Vietnam, da genitori francesi, nel 1925. Fin da bambino è attratto dall’acqua e le sue prime navigazioni sono quelle con i pescatori nel golfo del Siam. Ma conosce anche la guerra, l’occupazione giapponese, la rivolta dei Vietminh e la Seconda guerra mondiale. Quindi arriva per la prima volta in Europa, scopre Parigi e conosce Marie Thérèse suo primo amore. La porta in Indocina, scoprendo però che il paese che amava è cambiato e, quando inizia a pensare di lasciarlo, ecco la via di fuga: la prima barca, lo Snark con cui si avventura nel Mar della Cina. Ma la barca è in pessime condizioni, Bernard deve tornare a Saigon, ma ormai contagiato dalla passione per l’alto mare.
    Trova una piccola giunca e la battezza Marie Thérèse, riparte verso il largo, ma anche questa volta la navigazione non dura a lungo e farà naufragio sull’atollo Diego Garcia. Qui costruisce la seconda barca, Marie Thérèse II, con cui naviga fino ai Caraibi dove però fa di nuovo naufragio. Torna in Francia e due amici lo convincono a scrivere il primo dei suoi libri destinati a diventare famosi, Un vagabondo dei mari del Sud, ma qui conosce anche Françoise, la donna che sposerà e con cui navigherà a lungo. I diritti guadagnati gli danno la possibilità di progettare la nuova barca, il Joshua. Quella con cui passerà per la prima volta Capo Horn, prima di far ritorno in Francia e scoprire che il Sunday Times vuole organizzare una regata che compia il giro del mondo in solitaria e senza scalo, la Golden Globe Race.
    Partecipa alla regata e quando sta per chiudere in testa, stupisce il mondo con un messaggio lanciato a bordo di una nave, continua a navigare e torna nella Polinesia francese dove ha un figlio dalla nuova compagna, Ileana. Anni dopo viene sorpreso da un ciclone in Messico, mentre a bordo è in compagnia dell’attore Klaus Kinski, Joshua finisce spiaggiato. Il sostegno di molti amici gli permetterà di realizzare l’ultima barca, Tamata, e di scrivere il libro che sarà il suo testamento al mondo, Tamata e l’alleanza, prima di scoprire la malattia che lo porterà via, ma nella pace, come navigando in un mare tranquillo fra venti costanti.

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Gabriele Musante

    Gabriele Musante da sempre accompagna l’attività di illustratore e di artista con l’impegno professionale nel mondo della nautica. Ha collaborato con vari editori e riviste, tra cui Bolina per la quale, oltre alle innumerevoli illustrazioni che hanno animato le pagine della rivista, ha realizzato alcune storie a fumetti dedicate ai più famosi pionieri della navigazione.