Andrea Cappai

Lorenzo Luxich

Barche in legno

Guida al restauro e alla manutenzione
- 5%

Andrea Cappai

Lorenzo Luxich

Barche in legno

Guida al restauro e alla manutenzione

128 pagine

Prima edizione settembre 2013

ISBN: 9788865942741

Un prezioso manuale sul restauro e la manutenzione delle barche in legno. La descrizione dettagliata di sei interventi per guidare e assistere chi si avvicina al mondo delle barche di legno con l’ intenzione di avviare un progetto di restauro. Un pratico volume illustrato ricco di notizie storiche e consigli utili.

18,52

Acquista ora e ricevi entro il 29/05
Un prezioso manuale sul restauro e la manutenzione delle barche in legno. La descrizione dettagliata di sei interventi per guidare e assistere chi si avvicina al mondo delle barche di legno con l' intenzione di avviare un progetto di restauro. Un pratico volume illustrato ricco di notizie storiche e consigli utili.

Una guida per assistere chi si avvicina al mondo delle barche di legno con l’intenzione di avviare un progetto di restauro ma anche una summa di tecniche ed esempi pratici per i più esperti.
Dagli interventi su progetti di grandi designer come Giles Clark e Sciarrelli ad altri su barche particolari note tanto per le caratteristiche costruttive quanto per le loro vicende storiche come Sorella la più antica barca da diporto esistente in Mediterraneo o Clever lo yawl nato a La Rochelle appartenuto ad alcuni dei principali protagonisti dello yachting d’epoca.

Andrea Cappai

Andrea Cappai, veneziano, vive tra Trieste e Bordeaux. È velista e studioso di storia dello yachting. È anche autore, insieme a Niki Orciuolo, di Navigare in Alto Adriatico (Mare di Carta 2012).

Di Andrea Cappai puoi leggere anche…

Lorenzo Luxich

Lorenzo Luxich è costruttore navale tra i fondatori del Cantiere Alto Adriatico di Monfalcone. Ha eseguito i restauri di barche famose come Tirrenia II Moya (premio Yacht Digest / Martini&Rossi per il miglior restauro 1993) e il Javelin di Payne e realizzazioni come Isabella di Carlo Sciarrelli (con cui ha lavorato per quasi vent’anni) Chandra di Germán Frers il moderno AA38 (Cossutti-Pelaschier) e le storiche ‘passere’ Nababbo Despina e Istria (ancora su disegno di Sciarrelli).