• Ernest Shackleton

    Sud. La spedizione dell’Endurance

    pp. 448

    15,73

    Traduzione di Amilcare Carpi de Resmini
    Con le fotografie originali della spedizione di Frank Hurley e un saggio introduttivo di Filippo Tuena

    Prima edizione novembre 2009
    Terza edizione marzo 2013

    Formato
    ISBN
    Prezzo
    18,50 15,73
    Acquista

    Sir Ernest Shackleton fa parte insieme ad Amundsen e Scott del gruppo di pionieri che nel primo ventennio del Novecento partecipò alla corsa verso il polo Sud e che ha fatto la storia dell&rsquo esplorazione antartica. Prima della spedizione dell&rsquo Endurance (1914-1917) Shackleton aveva affrontato già due volte il continente: nel 1902 quando colpito dallo scorbuto venne rimpatriato da Scott e nel 1908 quando dovette arrendersi a sole centotrentacinque miglia dal polo. Anche dopo che Amundsen conquista il polo nel 1911 lui progetta un&rsquo impresa ancora più ampia: traversare il continente da una costa all&rsquo altra.
    La spedizione dell&rsquo Endurance partita da Plymouth nell’ agosto del 1914 – praticamente allo scoppio della Grande Guerra – fallisce però quasi prima di iniziare. La nave rimane infatti bloccata nel pack del mare di Weddell nel 1915 finendo poi stritolata dai ghiacci polari. Ma è proprio a partire da questo sfortunato evento che Shackleton dà vita alla più grande e alla più disperata delle avventure antartiche: trarre in salvo i ventisette uomini che sono con lui.
    Sud è il resoconto di quegli anni tremendi sul ghiaccio ricostruiti dalla voce asciutta e lucida di Shackleton attraverso i diari di tutto l&rsquo equipaggio. Gli accampamenti improvvisati per mesi sulla banchisa alla deriva la fuga per mare a bordo delle tre scialuppe di salvataggio l&rsquo approdo all&rsquo isola Elephant e infine l&rsquo incredibile traversata verso la Georgia del Sud. Shackleton con altri cinque uomini navigherà per ottocento miglia sulla James Caird una scialuppa di appena sei metri. Una volta giunto alla meta con i soli Worsley e Crean attraverserà a piedi le montagne della Georgia del Sud e ritornerà infine sull&rsquo isola Elephant nell’ agosto del 1916 a bordo di una nave cilena per trarre in salvo tutti i suoi uomini.
    Un&rsquo impresa epica raccontata in un libro che torna in una nuova traduzione completa di appendici corredata dalle foto mozzafiato di Frank Hurley membro della spedizione e con un’ introduzione di Filippo Tuena.

  • Ernest Shackleton

    Ernest Shackleton (1874-1922) visse da protagonista l’epoca d’oro delle spedizioni antartiche. Prese parte al viaggio della Discovery guidata da Scott, poi comandò la Nimrod nella spedizione culminata con il Farthest South, il record di avvicinamento al polo Sud, l’ultimo prima della definitiva conquista da parte di Amundsen. L’impresa gli valse gloria e riconoscimenti in patria, accresciuti dalla sfortunata ed eroica impresa dell’Endurance che Shackleton stesso racconterà in Sud. Morì in Georgia del Sud mentre era impegnato nell’ennesima spedizione antartica.