Robert Louis Stevenson

L’isola del tesoro

Robert Louis Stevenson

L’isola del tesoro

304 pagine

Prima edizione novembre 2019
Traduzione dall'inglese di Angiolo Silvio Novaro
A cura di Dario Pontuale

In copertina: illustrazione di N.C. Wyeth per L’isola del tesoro, 1911

ISBN: 9788865946886

Una vecchia mappa ritrovata in un baule, un ragazzo intraprendente, il viaggio avventuroso di una ciurma piratesca e, soprattutto, un’isola dove è nascosto un misterioso tesoro. Il classico per eccellenza di Robert Louis Stevenson nella storica traduzione di Angiolo Silvio Novaro, con la prefazione di Dario Pontuale e in appendice, raccolti per la prima volta insieme, tre saggi che vanno a comporre un noto dibattito sul romanzo tra Stevenson e Henry James.

12,00

Acquista ora e ricevi entro il 18/06
Una vecchia mappa ritrovata in un baule, un ragazzo intraprendente, il viaggio avventuroso di una ciurma piratesca e, soprattutto, un’isola dove è nascosto un misterioso tesoro. Il classico per eccellenza di Robert Louis Stevenson nella storica traduzione di Angiolo Silvio Novaro, con la prefazione di Dario Pontuale e in appendice, raccolti per la prima volta insieme, tre saggi che vanno a comporre un noto dibattito sul romanzo tra Stevenson e Henry James.

Nella storia della letteratura davvero pochi libri sono famosi come questo. Nel titolo si nasconde un tesoro, lo si immagina, ma non lo si vede; per trovarlo bisogna scavare nelle pagine e cercare nel fondo. Esiste un mistero che Stevenson ambienta tra la Gran Bretagna e il mar dei Caraibi, una trama raccontata usando una mappa, una storia collocata sopra un’isola infestata da pirati, tra polvere da sparo, dobloni, rum e sterminata fantasia. Un’opera capace di ‘formare’ il genere avventuroso, una giungla letteraria dove il vecchio Billy Bones, l’impavido Jim Hawkins, il sanguinario Long John Silver, l’abbandonato Gunn, il capitano Smollett o il capitano Flint non sono soltanto personaggi, bensì maschere senza tempo. L’Hispaniola naviga a vele spiegate verso un tesoro, portando con sé intere generazioni di lettori affascinate dall’esoticità e dai continui colpi di scena. Manganelli definisce L’isola del tesoro come “il poema della vitalità, tenero e sempre di un’esattezza, di una lucidità allucinante: ma senza paura, e senza istrionismi”; Tabucchi lo ama “perché è pieno di vento, di immaginazione, di avventura, di infanzia”; Borges sostiene, perfino, che leggere Stevenson sia una vera e propria forma di felicità. Un’opera dalle profonde implicazioni viscerali tali da far scrivere allo stesso Stevenson: “Nonostante tutto il mio romanzo, sono poi un realista, un prosatore e un fanatico ammiratore delle nude sensazioni
fisiche restituite con esplicita chiarezza”.

Robert Louis Stevenson

Robert Louis Stevenson (Edimburgo 1850 – Vailima 1894) è tra gli scrittori più importanti di ogni tempo, autore di classici come L'isola del tesoro e Lo strano caso del Dr Jekyll e di Mr Hyde.

Di Robert Louis Stevenson puoi leggere anche…