Francesco Buonfantino

Doppio Atlantico

- 5%

Francesco Buonfantino

Doppio Atlantico

144 pagine

Prima edizione ottobre 2020

ISBN: 9788865947876

Il diario di una doppia traversata dell’Atlantico, da Napoli ai Caraibi e ritorno, affrontando le avarie possibili in una navigazione a vela, e quelle straordinarie della tempesta Covid. Una bella storia di passione, competenza e determinazione che racconta anche il senso stesso e la bellezza del navigare a vela.

14,25

Acquista ora e ricevi entro il 26/05
Il diario di una doppia traversata dell’Atlantico, da Napoli ai Caraibi e ritorno, affrontando le avarie possibili in una navigazione a vela, e quelle straordinarie della tempesta Covid. Una bella storia di passione, competenza e determinazione che racconta anche il senso stesso e la bellezza del navigare a vela.

Una barca veloce, Catty Sark, parte da Procida per partecipare un’altra volta all’Arc, la regata che ogni anno attraversa l’Atlantico da Gran Canaria ai Caraibi. A bordo un gruppo di velisti esperti, guidati dal comandante Francesco Felice Buonfantino, armatore della barca e noto architetto napoletano.
Ma quella che doveva essere, se non una routine, quanto meno un’esperienza conosciuta e già vissuta, si trasforma rapidamente in avventura. Prima a causa del rischio disalberamento per la rottura di una sartia, proprio quando Catty Sark è in testa alla regata, e i Caraibi ormai prossimi. Poi quando l’equipaggio scopre che, essendo nel frattempo esplosa la pandemia di Covid-19, il cargo che avrebbe dovuto riportare la barca in Italia ha annullato il contratto.
Non resta che tornare ai Caraibi, risalire a bordo e riattraversare l’Atlantico a vela, ma questa volta per lo più contro vento. Avversità che in realtà permetteranno all’equipaggio di sperimentare ancora una volta la bellezza e il senso stesso di navigare a vela.

Francesco Buonfantino

Francesco Felice Buonfantino, architetto velista o, meglio, velista architetto, è al comando di una cooperativa (Gnosis progetti) che naviga nel turbolento mare delle professioni e di un Azurée 40’ con cui ha traversato tre volte l’Atlantico. Con la stessa barca ha partecipato, sempre in coppia, a diverse regate d’altura in Mediterraneo: Middle Sea Race, Roma per due e 151 Miglia lasciando sotto la chiglia oltre 50.000 miglia. Non riuscendo a lasciare il timone di una delle due attività, continua a navigare felice nei due mari nella speranza che gli equipaggi che lo supportano non si ammutinino troppo presto.