• Luisa Morgantini

    Oltre la danza macabra

    No alla guerra, no al terrorismo

    pp. 224

    8,50

    Prefazione di Dacia Maraini

    Prima edizione aprile 2004

    Formato
    ISBN
    Prezzo
    10,00 8,50
    Acquista

    L’ultimo anno ha fornito un sanguinoso verdetto ormai sotto gli occhi di tutti. La guerra preventiva e unilaterale di Bush non è la scorciatoia con cui l’Occidente potrà sconfiggere il feroce terrorismo di Al Qaeda. È necessario interrompere subito questa danza macabra, fatta di mosse e contromosse in grado di portare soltanto morte. Servono risposte politiche, capaci di costruire speranze di pace e di vita innanzitutto nella crisi israelo-palestinese che da decenni alimenta giacimenti di odio in Medio Oriente, e poi nelle tante questioni ancora aperte, da quella dei curdi all’Afghanistan.
    Luisa Morgantini è impegnata da anni per la pace nel mondo insieme all’associazione delle “Donne in nero”. Oltre la danza macabra è la testimonianza della sua infaticabile attività ma anche l’indicazione che una strada diversa per opporsi al terrorismo è possibile.

  • Luisa Morgantini

    Nel corso di una lunga attività, Luisa Morgantini si è battuta contro l’apartheid in Sudafrica, in difesa del popolo curdo contro la guerra nella ex Jugoslavia, a difesa dei diritti umani in Cina, Vietnam e Siria. Dal 1982 si occupa di questioni riguardanti il Medio Oriente, in particolare del conflitto tra Palestina e Israele. È tra le fondatrici delle Donne in Nero italiane, dell’Associazione per la pace e della rete internazionale di Donne contro la guerra. Eletta per due volte a Strasburgo, è stata vicepresidente del Parlamento europeo. Nel 2002 ha ricevuto il premio Colomba d’oro per la pace organizzato dall’Archivio Disarmo.