Bruno Vieira Amaral

Le cose di prima

- 5%

Bruno Vieira Amaral

Le cose di prima

352 pagine

Prima edizione giugno 2021
Traduzione dal portoghese di Giorgio De Marchis

In copertina: © Derek Bacon

ISBN: 9788865948231

Vincitore del Premio José Saramago 2015

Il romanzo d’esordio, pluripremiato e tradotto in molti paesi, di una delle voci più promettenti e originali della nuova narrativa portoghese. Un uomo ritorna nel quartiere della sua infanzia e lo racconta attraverso le storie dei suoi abitanti. Un affresco del Portogallo di fine Novecento che diventa un ritratto degli ultimi, gli sconfitti, i dimenticati di ogni periferia del mondo.

9,9918,05

Acquista ora e ricevi entro il 29/05
Il romanzo d’esordio, pluripremiato e tradotto in molti paesi, di una delle voci più promettenti e originali della nuova narrativa portoghese. Un uomo ritorna nel quartiere della sua infanzia e lo racconta attraverso le storie dei suoi abitanti. Un affresco del Portogallo di fine Novecento che diventa un ritratto degli ultimi, gli sconfitti, i dimenticati di ogni periferia del mondo.

Solo i perdenti, gli scansafatiche e gli infelici non lasciano per sempre la miseria del Quartiere Amélia, dove ogni ritorno è una sconfitta e un pericoloso vagabondare tra i vicoli di una memoria inaffidabile.
Chi ha ucciso Joãozinho Tremarella? Che ne è stato della virginea Vera? Cosa cerca il fantasma di Manuel Morais e chi ricorda ancora la grottesca sfilata del carnevale del 1989 e le promesse di Julio Iglesias? Dopo un licenziamento e la separazione dalla moglie, un uomo torna nel quartiere dove sperava di non mettere più piede. Qui proverà a ricostruire il suo passato e il passato di quanti lo popolano, a partire da un omicidio e dalla misteriosa scomparsa di una compagna di classe. Sullo sfondo, il Portogallo degli anni Settanta e Ottanta e l’arrivo a Lisbona di centinaia di migliaia di profughi in fuga dalle ex colonie africane.
Bruno Vieira Amaral fissa le coordinate di un luogo reale e allo stesso tempo immaginario, traccia una straordinaria cartografia letteraria, conducendo il lettore tra le strade di un sobborgo alla periferia di tutto, per fargli ascoltare sermoni e maledizioni e farlo naufragare per sempre in una nostalgia assetata di giovinezza.

“Sorprendente, di rara e commovente bellezza”.
J. Rentes de Carvalho

“Un’opera prima che mostra una grande solidità, e ci dona un personaggio collettivo, il Quartiere Amélia, destinato a rimanere nell’immaginario letterario portoghese”.
Público

“Vieira Amaral mostra la destrezza e il dominio di chi pratica la letteratura come arte di alta competizione”.
Visão

 

Bruno Vieira Amaral

Bruno Vieira Amaral è nato nel 1978 a Barreiro, nei pressi di Lisbona. Le cose di prima, suo romanzo d’esordio, con cui ha vinto il prestigioso premio José Saramago, è stato tradotto in molte lingue e ha ricevuto diversi altri riconoscimenti, come il premio Fernando Namora, il Pen Clube Português de Narrativa e il premio come miglior libro dell’anno assegnato dalla rivista TimeOut. Nel 2016 Vieira Amaral è stato selezionato tra le ‘dieci nuove voci europee’ dalla piattaforma Literature Across Frontiers. Con il suo secondo romanzo, Hoje estarás comigo no Paraíso, ha vinto il premio Tabula Rasa e si è classificato al secondo posto nel premio Oceanos.