Roberto Fagiolo

Topografia del caso Moro

- 5%

Roberto Fagiolo

Topografia del caso Moro

208 pagine

Prima edizione febbraio 2018

ISBN: 9788865945605

A quarant’anni dal caso Moro, un’originale ricostruzione di uno degli episodi più drammatici della storia repubblicana. I cinquantacinque giorni del sequestro di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse vengono riletti in una nuova e inedita prospettiva attraverso la mappatura dettagliata dei luoghi di Roma che segnarono gli eventi, a partire dal rapimento di via Fani fino all’epilogo in via Caetani. Le vie di fuga del commando, i covi, i luoghi di ritrovamento delle lettere di Moro e dei comunicati delle Br. Un racconto incisivo e documentato, aggiornato con tutte le novità emerse dai lavori della Seconda Commissione Moro, chiusa nel dicembre 2017.

15,20

Acquista ora e ricevi entro il 16/07
A quarant’anni dal caso Moro, un’originale ricostruzione di uno degli episodi più drammatici della storia repubblicana. I cinquantacinque giorni del sequestro di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse vengono riletti in una nuova e inedita prospettiva attraverso la mappatura dettagliata dei luoghi di Roma che segnarono gli eventi, a partire dal rapimento di via Fani fino all’epilogo in via Caetani. Le vie di fuga del commando, i covi, i luoghi di ritrovamento delle lettere di Moro e dei comunicati delle Br. Un racconto incisivo e documentato, aggiornato con tutte le novità emerse dai lavori della Seconda Commissione Moro, chiusa nel dicembre 2017.

Roma, 16 marzo 1978. Intorno alle nove, Aldo Moro lascia la sua abitazione in via del Forte Trionfale. Dopo qualche minuto è in via Fani, punto di partenza di una vicenda che si concluderà cinquantacinque giorni dopo, il 9 maggio, in via Caetani, con il ritrovamento del corpo senza vita del presidente della Democrazia cristiana.
Tra via Fani e via Caetani ci sono circa otto chilometri di distanza. Uno spazio ridotto, che nel corso del sequestro si dilata e si infittisce al punto da disegnare una mappa intricatissima. Decine di luoghi, noti e meno noti, che rappresentano snodi fondamentali. Come la zona tra il Portico d’Ottavia e largo Argentina, legata alla fase finale del sequestro. O il quadrante tra Monte Mario e la Balduina, che segna l’incipit dell’operazione, con i lati rimasti in gran parte oscuri relativi alle vie di fuga e ai nascondigli che possono aver offerto riparo ai terroristi. E, inoltre, i luoghi di ritrovamento delle lettere di Moro, dei comunicati delle Brigate Rosse, i covi sparsi in varie zone della capitale.
A quarant’anni dagli eventi, questo libro racconta una delle vicende più luttuose e intricate della storia repubblicana attraverso una ricostruzione topografica, arricchita dalle scoperte e dalle novità messe in luce recentemente dai lavori della Seconda Commissione Moro.

Roberto Fagiolo

Roberto Fagiolo, autore televisivo, lavora da molti anni per la Rai ed è stato tra gli autori del programma Sfide. Dal 2013 autore a Rai Storia per i programmi Il tempo e la storia, Italiani e poi per Passato e Presente condotto da Paolo Mieli. Per Nutrimenti ha pubblicato Bottecchia l’inafferrabile (con Francesco Graziani, 2005), L’ombra del Caravaggio (2007), Il segreto perduto di Schliemann (2008), Topografia del caso Moro (2018), Chi ha ammazzato Pecorelli (2019), Come svanì Emanuela (2020) e La piovra nera (2022).

Di Roberto Fagiolo puoi leggere anche…