Francesca Romana Mormile

Mare Loro

- 5%

Francesca Romana Mormile

Mare Loro

272 pagine

Prima edizione febbraio 2020

In copertina: © Alessandra Giovannoni, Primo giorno di mare, 2018 (dett.)

ISBN: 9788865947289

Un ragazzino che viene dalla guerra, due donne diversissime e per questo compagne di strada, un condominio di pettegolezzi e manie borghesi, il brusio di una Roma disincantata, e qualcosa – na cosa nica – che è pronta a cambiare tutto. Sono questi i protagonisti di una storia di salvezza, incontro e crescita che tocca il porto di Lampedusa come il tribunale di Roma, gli appartamenti ultramoderni e i gommoni attraccati, gli studi legali e il mare aperto: un mare loro, un mare di tutti.

8,9915,20

Acquista ora e ricevi entro il 18/04
Un ragazzino che viene dalla guerra, due donne diversissime e per questo compagne di strada, un condominio di pettegolezzi e manie borghesi, il brusio di una Roma disincantata, e qualcosa – na cosa nica – che è pronta a cambiare tutto. Sono questi i protagonisti di una storia di salvezza, incontro e crescita che tocca il porto di Lampedusa come il tribunale di Roma, gli appartamenti ultramoderni e i gommoni attraccati, gli studi legali e il mare aperto: un mare loro, un mare di tutti.

Un condominio signorile della Roma bene, inquilini che escono e che entrano dal portone, sorrisi di circostanza e lamentele: un formicaio brulicante di ipocrisie. Tutto cambia quando un giorno a varcare la soglia è un ragazzino di quattordici anni, si chiama Anbessa e viene dall’Eritrea. Anbessa insieme a tanti altri è sbarcato in Italia come minore non accompagnato e ha trovato ospitalità da alcuni zii, ma non soltanto. A un corso di lingua ha incrociato il suo cammino con due donne: l’avvocato Bentivoglio, stacanovista, sarcastica e un po’ cinica, che sta provando a staccarsi dalle scartoffie da divorzista; e Ida, insegnante in pensione che ha deciso di abbandonare la burocrazia e i programmi scolastici per dare una svolta alla propria vita e alla voglia d’insegnare. Dal momento della collisione tutto cambia: il senso del lavoro, della famiglia, dell’amicizia, dell’appartenenza e della maternità. Il palazzo ben dipinto e formale viene squassato, ogni inquilino è costretto a fare i conti con la propria voglia o ritrosia al cambiamento.
Un romanzo corale, ironico e brillante che ci porta per mano a conoscere il mondo sommerso di tutti quei minori, soli, che arrivano nel nostro paese. Francesca Romana Mormile, grazie alla sua esperienza diretta sul campo, ricostruisce il significato, mai melenso o banale, ma sempre complesso ed emotivo, della parola accoglienza.

 

Francesca Romana Mormile

Francesca Romana Mormile è nata a Taranto, si è formata a Roma e laureata a Milano in Lingue e Letterature straniere. Ha insegnato nei licei e collaborato con l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha pubblicato per Dario Flaccovio Il Minotauro cieco e Due Coglioni. Prontuario di etica del cazzeggio. Vive a Roma e si occupa di formazione, traduzioni e scrittura.