Vindice Lecis

La voce della verità

- 5%

Vindice Lecis

La voce della verità

232 pagine

Prima edizione aprile 2014

ISBN: 9788865942987

Nell’ottobre del 1941 una voce misteriosa irrompe nella principale trasmissione radiofonica di propaganda del fascismo. La voce (lo si saprà anni più tardi) appartiene a Luigi Polano, fedele collaboratore di Togliatti e battagliero attivista rivoluzionario. Un libro avvincente e documentato, che ripercorre la vita avventurosa della primula rossa sarda, il comunista che beffò Mussolini.

15,20

Acquista ora e ricevi entro il 28/05
Nell’ottobre del 1941 una voce misteriosa irrompe nella principale trasmissione radiofonica di propaganda del fascismo. La voce (lo si saprà anni più tardi) appartiene a Luigi Polano, fedele collaboratore di Togliatti e battagliero attivista rivoluzionario. Un libro avvincente e documentato, che ripercorre la vita avventurosa della primula rossa sarda, il comunista che beffò Mussolini.

Nel 1941 l’Italia fascista è in guerra al fianco della Germania di Hitler, che con le sue truppe affonda senza resistenza nel cuore dell’Unione Sovietica. Ma la sera del 6 ottobre succede qualcosa che non era mai accaduto prima e che mina per la prima volta la baldanza del regime: alle fatidiche venti e venti, orario di messa in onda del Commento ai fatti del giorno, una voce esterna interrompe il principe della propaganda radiofonica fascista, Mario Appelius. La voce polemizza, accusa, pianta stoccate vincenti. Continuerà così per tre anni, imperterrita, ogni sera fino alla liberazione di Roma, guadagnandosi l’odio di Mussolini e la tacita simpatia di molti italiani. Soltanto dodici anni dopo la fine della guerra si verrà a sapere che dietro quello ‘spettro’si nascondeva il comunista Luigi Polano, che su ordine di Togliatti aveva allestito in una località segreta una potente radio capace di infiltrarsi nelle trasmissioni ufficiali dell’Eiar.
Muovendosi tra realtà e finzione, con un’originale trama narrativa che condensa la scrupolosa ricostruzione storica, questo libro racconta l’incredibile parabola di Luigi Polano, comunista venuto dalla Sardegna, spina nel fianco del regime di Mussolini e “rivoluzionario di professione”, che fu protagonista di missioni segrete tra Francia e Germania, Spagna e Urss, ovunque servisse la sua azione di riservatissimo cospiratore antifascista.

Vindice Lecis

Vindice Lecis (Sassari, 1957), giornalista, ha lavorato per trentacinque anni per il gruppo Espresso. È autore di romanzi storici e saggi sulla politica italiana del Novecento e sulla storia antica della Sardegna, tra cui La resa dei conti (2003), Togliatti deve morire (2005), Da una parte della barricata (2007), Le pietre di Nur (2011), Golpe (2011), Buiakesos: le guardie del Giudice (2012), Il condaghe segreto (2013), Judikes (2014), Rapidum (2015), Hospiton (2017) e Ospitone dux Barbariae (2019). Per Nutrimenti ha pubblicato La voce della verità (2014), L'infiltrato (2016), Il nemico (2018) e Il visitatore (2019).

Di Vindice Lecis puoi leggere anche…