Benedetta Palmieri

Emersione

- 5%

Benedetta Palmieri

Emersione

224 pagine

Prima edizione ottobre 2021

In copertina: © Tania Franco Klein,
'Watching 5 hour long film classics,sequence (self-portrait)'

ISBN: 9788865948651

La rievocazione di una struggente storia d’amore, quando tutto è perduto. L’atteso ritorno di una grande narratrice dopo dieci anni di silenzio. Con una sincerità commovente e feroce, e un’intimità rara, la protagonista di questo libro scrive una lettera d’addio all’uomo perduto cantando la riscoperta e la riappropriazione di sé, della Napoli che ama e in cui si rispecchia, della Sicilia e dell’urgenza civile che vive nel ricordo di Falcone e Borsellino, e dell’isola di Stromboli, luogo dell’anima.

8,9916,15

Acquista ora e ricevi entro il 14/07
La rievocazione di una struggente storia d’amore, quando tutto è perduto. L’atteso ritorno di una grande narratrice dopo dieci anni di silenzio. Con una sincerità commovente e feroce, e un’intimità rara, la protagonista di questo libro scrive una lettera d’addio all’uomo perduto cantando la riscoperta e la riappropriazione di sé, della Napoli che ama e in cui si rispecchia, della Sicilia e dell’urgenza civile che vive nel ricordo di Falcone e Borsellino, e dell’isola di Stromboli, luogo dell’anima.

È un canto d’addio e, al tempo stesso, di bentornata: è una voce di donna che rompe il silenzio per dire, sussurrare, gridare il suo amore all’uomo che ha perduto due volte. Insieme, lei e lui hanno vissuto infiniti attimi di bellezza, ma il sentimento non è mai evoluto in una quotidianità di coppia, e ora lei riceve la notizia più tragica: lui ha cercato la morte, trovandola.
È una perdita assoluta ma, nella sua irreversibilità, è una crepa che finalmente si allarga. La prima volta in cui lo aveva perduto, lei aveva chiuso porte e finestre, si era rintanata nel senso di colpa e nella depressione finendo per smarrire desideri, motivazioni, ogni ragione di esistere. Ma ora questa donna si spalanca al coraggio di guardare i ricordi, dai più candidi ai più sofferti, mossa dall’istinto più irriducibile e prezioso: comprendere e comprendersi. Non sono stata abbastanza per lui? O forse lui non è stato abbastanza per me? E se invece la colpa non fosse dell’uno o dell’altra, ma di un’incompatibilità tra le aspettative reciproche? In fondo, non dovremmo dimostrarci all’altezza solamente della vita?
Benedetta Palmieri torna alla narrativa firmando un inno che è una discesa nel dolore, e nell’amore, per riemergere nella rinascita. Un romanzo che è una dichiarazione: adesso basta resistere, è tempo di ricominciare a esistere.

 

Benedetta Palmieri

Benedetta Palmieri è nata nel 1973 a Napoli, dove è felice di vivere. Si è fatta conoscere dal grande pubblico nel 2011 con I Funeracconti (Feltrinelli), terzo classificato al Premio Tropea. Dopo dieci anni di silenzio, rotto solo da rare collaborazioni con riviste e giornali, Emersione segna il suo ritorno alla narrativa.